Experience Roma: una rete (wi-fi) studiata per il turista del nuovo millennio

Presentato nei giorni scorsi a Roma l'ambizioso progetto Experience Roma, che permetterà ai turisti di accedere liberamente a contenuti guida georeferenziati in una rete di oltre 50 hot spot wireless aperti. Il programma si sviluppa in tre parti, spiegate qui sul sito della Camera di Commercio. Per la parte che riguarda la connettività, ecco qualche dato dalla presentazione:

  • 57 hot spot nelle aree di maggiore interesse turistico, con portali di prossimità dotati di contenuti adatti al contesto.
  • Contenuti divisi in 4 categorie: Informazioni per il turista e per il cittadino, Servizi di approfondimento culturale, Servizi localizzati e personalizzati, Community (album e forum).
  • I 57 hot spot saranno installati entro 6 mesi dall’inizio del progetto, per la sola connettività. I primi contenuti saranno resi disponibili per le aree di Piazza di Pietra e Piazza Sant’Ignazio, entro l’estate 2006. I portali di prossimità confluiranno in un meta-portale “Viaggio in Roma...”, il cui sviluppo procederà in parallelo.

Molto interessante anche il Progetto Porta di Accesso a Roma Archeologica, un luogo fisico nei Mercati di Traiano nel quale il visitatore potrà trovare un insieme di suggestioni visive, documentali, informative che al tempo stesso anticipano e orientano la successiva visita.

Oltre ai materiali multimediali classici, si pensa a servizi come la stampa di guide personalizzate e al noleggio di dispositivi portatili sui quali disporre di materiale on demand. Attraverso la trasposizione Internet della Porta d'Accesso, il turista potrà disporre di tre categorie di servizi: pre-tour, on-tour e post-tour (un luogo fisico nel quale il visitatore potrà trovare un insieme di suggestioni visive, documentali, informative che anticipano e orientano la visita al parco archeologico). Il tempo stimato per questa seconda parte del progetto è di un anno.

  • shares
  • Mail