Raon l’Etape, la nostalgia del futuro e il bizzarro Museumotel

Il piccolo comune francese di Raon l’Etape, nella Lorena, non dispone di grandi attrazioni, a parte un piccolo centro storico e una collocazione naturale di tutto rispetto nei monti Vosgi.

Si presenta come il Paese dei laghi, Raon l’Etape, dato che sono ben tre i bacini che ricadono nel suo territorio. Una terra ricca d'acqua, uno spicchio di Francia che fa da porta di accesso ai monti Vosgi. Qui, tra fiumi, montagne e boschi sconfinati che durante la guerra videro passare profughi, disertori e prigionieri in fuga dai campi tedeschi, c'è una insolita Isola delle bolle. Un albergo dalla forma bianca e originale, chiamato MuseuMotel. Un motel dal design futurista e futuribile. Una sistemazione confortevole ma assolutamente originale, sia all’esterno che nell’allestimento interno.

Siamo a 90 chilometri da Strasburgo e l'albergo è strutturato in 9 bungalows che possono accogliere da 2 a 5 persone. Sembra uscito da un film di fantascienza: una struttura ovale e senza regole precise, nata dalla fantasia dell’architetto Pascal Hausermann e costruito su un’isola formata dal fiume Plaine, nel cuore dei Vosgi.

I bungalows – 6 piccoli da 2 persone, 3 più grandi - tutti dotati di bagno, doccia e confort vari, hanno nomi e allestimenti diversi: dal Love per gli innamorati al Fifties per gli appassionati di rock’n’roll fino al Pop Art ispirato ad Andy Warhol: ce n’è per tutti i gusti e le passioni. L’isola offre poi un ambiente rilassante a accogliente, con una ricca vegetazione, animali liberi e il rumore dell’acqua che scorre che prevale su ogni altro, mentre al Caffè dell’Utopia (aperto dalle 10 alle 22) si possono degustare bevande e prodotti originali e adeguati al contesto.

Il Museumotel l'Utopie si definisce un albergo-museo-esposizione e negli spazi liberi dell’isola vengono spesso organizzate mostre con le opere di grandi nomi del design. Il prezzo degli uovo-bungalows è di 66 euro al giorno per una persona e da 96 a 120 per due. La colazione costa invece 9 euro a testa. Se visitate la zona nella stagione calda, potete anche contare su un cesto da picnic preparato apposta per voi.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 4 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO