Tutta la Spagna al Poble Espanyol di Barcellona


Il Poble Espanyol di Barcellona, un museo all'aria aperta, per girare città e paesi della Spagna, in poche ore.

Tutta la Spagna al Poble Espanyol di Barcellona

Il Poble Espanyol, anche se potrebbe far pensare ad un parco a tema come i tanti che ci sono in giro per il mondo, in effetti è un museo all'aperto di Barcellona, attivo fin dal 1929, quando fu realizzato per l'Esposizione Universale di quell'anno.

Una grande aerea del Montjuïc a Barcellona, dove sono riprodotti i palazzi, le case, le chiese, le strade, i vicoli e le piazze più rappresentative di Spagna, a grandezza "naturale", anche se nel caso degli edifici più grandi, in scala ridotta.

Insomma, non si tratta di una Spagna in miniatura, ma di una specie di "quartiere", che però non è ne abitato ne vissuto da commercianti, impiegati, operai e semplici cittadini; anche perché a tutti gli effetti si tratta di un museo.

E proprio questa sua caratteristica, una sorta di finzione scenica "non vissuta", è quella che attira le critiche maggiori al Poble Espanyol; "è finto", "non si vive la vera Barcellona", "ci sono solo turisti". Tutto vero, ma sta nelle premesse: si tratta di un museo, frequentato per la maggioranza da turisti (anche perché una volta visto, magari con la scuola, dubito che un residente ci torni).

Per chi ha scelto Barcellona per un city break di 2-3 giorni, per chi si trova al Montjuïc dopo aver visitato il bellissimo Museo Nazionale d'arte della Catalogna, o la fontana magica, è l'occasione per "girare" le città e le strade della Spagna con un'oretta di tempo. L'unica contro-indicazione, secondo me, il prezzo; 11 euro forse sono un po' troppi.

Vedi anche una guida ragionata su cosa fare a Barcellona, il tapas tour di Barcellona e Barcellona vista dall'alto: la Collina di Montjuïc.
Poble Espanyol.

Foto KatieThebeau, Oh Barcelona, bjaglin, Tobia Abel.

  • shares
  • Mail