I ponti più strani del mondo: il Festina Lente di Sarajevo

La Bosnia, di cui Sarajevo è città capitale, sembra dover affidarsi ai ponti per avere notorietà: quello di Mostar è stato un esempio della distruzione della guerra, quello di Sarajevo sembra una promessa di rinascita.

L'antico ponte di Mostar venne distrutto a cannonate durante la guerra civile e rimase per anni il simbolo delle devastazioni di quel terribile conflitto. Poi è lentamente rinato per tornare a unire le due sponde del fiume e, forse, due culture. Un'altra città della Bosnia, la capitale Sarajevo, tenta di affidare la sua rinascita ad un ponte, quello chiamato Festina Lente e costruito sul fiume Miljacka.

La moderna passerella - pedonale come l'antica arcata di Mostar - è stata inaugurata nell'agosto dello scorso anno e collega l'Accademia di belle arti e al zona delle ambasciate alla via Radiceva, che porta alla grande strada ancora dedicata al Maresciallo Tito. Il ponte è stato finanziato dal municipio con 1 milione di euro e progettato da tre giovani architetti locali, Amila Hrustic, Bojan Kanlic e Adnan Alagic. La sua particolarità è quella di avere una specie di nodo centrale. Fatto di acciaio, vetro e alluminio, il ponte è lungo 38 metri e proprio nel mezzo ospita una piccola, romantica panchina su cui sedersi per ammirare il fiume.

Magari di notte, quando i lati del ponte sono illuminati da luci al led bianche ed anche la facciata candida dell'Accademia di belle arti risplende. A proposito, quell'edifico così particolare era una chiesa evangelica: una destinazione di culto che forse si potrebbe sospettare guardando la grande cupola che la sovrasta e l'ingresso abbastanza peculiare per le chiese.

Se progettate di passare da Sarajevo nei prossimi mesi, tenete a mente che oltre all'esplorazione della città – magari con alcune vecchie foto per vedere cosa è rimasto e cosa è andato distrutto con la guerra - ci sono almeno alte 10 cose da fare e vedere in Bosnia Erzegovina.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 28 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO