El Misteri d'Elx. Un opera medievale unica


Siete appassionati di rappresentazioni teatrali? Se è così, e vi piacerebbe vederne una che è rimasta immutata nei secoli, il posto che fa per voi è Elx. Situata nella provincia d'Alicante, la città ospita infatti, tutti gli anni, tra l'11 ed il 15 di agosto, quello che è universalmente noto con il nome di El Misteri d'Elx. Si tratta di una rappresentazione, basata su di un testo in lingua valenciana del XIII secolo, eseguita da soli uomini e bambini del coro di voci bianche, tutti rigorosamente non professionisti, con musiche dell'epoca trascritte in polifonia nel XVI secolo. Il Misteri è composto da due atti, eseguiti uno, la Vespra, il 14 agosto e l'altro, la Festa, il giorno successivo, in cui sono narrate la Dormizione, l'Assunzione e l'Incoronazione della Vergine Maria.

Proibito dal concilio di Trento, che vietò di utilizzare le chiese per rappresentazioni diverse dai riti religiosi, il popolo di Elx nel 1632 ottenne da Papa Urbano VIII una bolla con la quale si concesse l'autorizzazione a continuare l'antica tradizione, sorta inizialmente come nucleo delle feste patronali in onore dell'Assunta, ma divenuto, in seguito, un vero e proprio simbolo di identità per gli abitanti di Elx.

Nel 2001, l'UNESCO lo ha dichiarato Patrimonio orale e immateriale dell'umanità.

Via | Comunitat Valenciana
Immagine | Javier Soria

  • shares
  • Mail