Record di passeggeri per l'aeroporto di Roma Fiumicino, e per il sindaco Alemanno l'aumento delle tariffe aeroportuali è doveroso

Aeroporto di Fiumicino
Record di passeggeri in transito all'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino, comune limitrofo a Roma, dove domenica scorsa sono transitati 137.973 passeggeri, contro i 135.417 registrati il 17 agosto del 2008. Doppio record se si considera complessivamente il traffico generato sui due aeroporti "romani" (anche Ciampino è un comune limitrofo a quello di Roma); 152.448 passeggeri del 2010 contro i 151.090 del 2008.

Si sta parlando del maggiore scalo italiano, oltre 33 milioni di passeggeri movimentati nel 2009, e del sesto in Europa, che punta al raddoppio grazie alla costruzione di una nuova pista di atterraggio, anche se restano alte le perplessità legate all'impatto ambientale di questa nuova opera.

E intanto Alemanno....

E intanto il sindaco Alemanno ha rilasciato una dichiarazione con la quale sostiene che l'aumento delle tariffe richiesto dall'ADR, la società che gestisce lo scalo romano, è doveroso, perchè le tariffe sono le più basse d'Italia e perchè necessarie per aumentare la qualità dei servizi aeroportuali.

Da utente di questi servizi non sento quest'aumento come doveroso, ma solo come l'ennesima gabella imposta a chi non può rifiutarsi di pagarla, un po' come quando si pagava il fiorino per passare il ponte sul fiume. Ma se proprio "ha da essere", in quanto doveroso, perchè per una volta non si prova ad invertire la sequenza? Prima si aumenti la qualità del servizio, e poi le tasse aeroportuali.

Foto | Kevin Hale.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: