Sono iniziati i restauri del Leonardo al Castello Sforzesco di Milano


Sono iniziati ieri i lavori di restauro dell'opera di Leonardo da Vinci nella Sala dell'Asse nel castello Sforzesco di Milano.

Cosa vedere a Milano, il Castello Sforzesco

Ieri hanno preso ufficialmente il via i lavori di restauro dell'opera di Leonardo da Vinci, conosciuta come Intrecci vegetali con frutti e monocromi di radici e rocce, dipinta da Leonardo da Vinci nel 1498, in quella che oggi è chiamata Sala dell'Asse al Castello Sforzesco di Milano.

Il grande Leonardo da Vinci, visse a Milano in due diversi periodi. Durante il primo soggiorno, dal 1482 al 1500, realizzò grandissime opere come La Vergine delle Rocce (oggi al Louvre di Parigi) e la Dama con l'Ermellino (a Cracovia), ed altri lavori minori (ma utili alla vita di tutti i giorni...), come alcune decorazioni al Castello Sforzesco, tra cui quelle che oggi si stanno restaurando.

La Sala delle Asse è una grande stanza nell'angolo nord-est del Castello Sforzesco, alla base di una delle torri. Incredibilmente per secoli di questo lavoro del Leonardo da Vinci se ne persero le tracce, tanto che si dovette aspettare il 1893, perché ne fosse riscoperta la paternità.

Sottoposta ad un primo discutibile restauro tra il 1901-1902, il dipinto su parete fu parzialmente ripristinato nel 1954, come anche si vede dalla fotografia qui in basso. Oggi, si tenta un recupero più completo di quest'opera, che rappresenta un ampio pergolato, con grandi alberi dipinti lungo le pareti, con l'intero soffitto coperto da rami intrecciati e cordoni dorati.

Commentando l'inizio dei lavori l’assessore alla Cultura di Milano Filippo Del Corno ha dichiarato: "L’avvio di questi lavori è di assoluta importanza per Milano e di grande rilevanza per tutta la comunità scientifica internazionale. Leonardo sarà l’artista simbolo di Expo 2015, a lui saranno dedicati un Polo al Castello Sforzesco e una grande mostra a Palazzo Reale, ed è quindi strategico iniziare e completare il restauro del Monocromo e arrivare ad Expo con la sala il più possibile vicina alla sua originaria realizzazione, frutto del disegno e della mano del grande artista italiano”.

Il Castello Sforzesco, uno dei simboli più conosciuti di Milano, è visitabile gratuitamente, tutti i giorni, dalle 7 alle 18 d'inverno, fine alle 19 d'estate. Spesso sono gratuite le esposizioni temporanee che sono allestiste al suo interno.

Si paga per entrare nei musei ospitati all'interno della poderosa struttura militare, ma i prezzi sono veramente popolari; 3 euro per il singolo museo, 7 euro per tutti i musei del Castello, e validità del biglietto di 3 giorni.

Tanti i musei, anche se il più interessante è la Pinacoteca che vanta una ricchissima collezione di dipinti, tra cui opere di Filippo Lippi, Andrea Mantegna, Canaletto e del Tiepolo, oltre alla Pietà Rondanini di Michelangelo.

Molto apprezzate sono anche le visite guidate lungo i camminamenti delle mura del castello, organizzate da alcune associazioni culturali milanesi, utili per quanti sono interessati a conoscere la storia di Milano e del suo castello.

Il Castello Sforzesco, a quattro passi dal Duomo di Milano, sicuramente da vedere, specialmente sotto Natale, quanto il castello, decorato ed illuminato a festa, recupera un'atmosfera d'altri tempi; un'atmosfera magica.

Vedi anche Come funziona a Milano l'Uber, il servizio di taxi privato più alla moda del momento, Milano segreta: il parco di Villa Invernizzi e la Torre Unicredit di Milano, il grattacielo più alto d'Italia, uno dei più belli del Mondo.

Cosa vedere a Milano, il Castello Sforzesco

Foto Wikimedia Commons, fedewild, Chris Yunker, Jason Paris, Corrado Ubezio, Rafael Miro.

  • shares
  • Mail