Turismo della memoria, tra Slovenia e Friuli, per i 100 anni dalla Grande Guerra

Nel 2014 cadrà il primo secolo dall'inizio della Prima guerra mondiale: uno spunto per riflettere e per dedicarsi al turismo della memoria, tra sentieri, fortificazioni e sacrari.

Mentre il 2013 si appresta lentamente a proporci gli ultimi suoi mesi, il 2014 si avvicina e con esso un anniversario non molto lieto ma importante: un secolo dalla Prima guerra mondiale. Un evento che di certo non verrà festeggiato ne celebrato con bandiere e fanfare, piuttosto con corone e discorsi interminabili. E soprattutto un anniversario a cui rischiamo di arrivare senza accorgercene, dato che siamo abituati a fare riferimento alla Grande guerra inserendola nel periodo '15 - '18. In realtà già dal 2014 inizieranno le iniziative per ricordare l'inizio di quell'enorme massacro, dato che tecnicamente il conflitto prese il via nel luglio del 1914 con la dichiarazione di guerra dell'Austria alla Serbia (giustificata con l'omicidio dell'arciduca Francesco Ferdinando avvenuto il mese precedente) per concludersi dopo quattro anni, l'11 novembre 1918.

L'Italia non è proprio in prima linea nel ricordare l'inizio del conflitto ma la Regione Friuli (insieme ad altre del nord) e la Slovenia hanno messo in campo una iniziativa interessante chiamata Itinerari della grande guerra e dedicata al turismo della memoria, quello che sceglie come mete i luoghi in cui la storia ha lasciate dei segni profondi.

Vengono proposti 11 pacchetti, ognuno dei quali prevede un itinerario transfrontaliero con soggiorno in almeno due località, una in Friuli Venezia Giulia e una in Slovenia. Si chiamano: Lungo il fronte, il Carso italo - sloveno, il Collio Isontino e Sloveno, Trieste, Lubiana e Postunia, di qua e di là dal confine invisibile.. Alcune proposte mescolano poi percorsi storici a itinerari di scoperta basati sull'enogastronomia delle zone di confine.

Otto altri itinerari riguardano le zone di guerra in Trentino, dove ad esempio di può fare il tour dei forti costruiti per blindare i confini, come Forte Belvederedi Lavarone, di cui vi abbiamo già accennato qualcosa.

Le celebrazioni ufficiali in tutta Europa per il centenario della Guerra inizieranno ufficialmente il
24 maggio 2014, nei giorni del Raduno Nazionale degli Alpini a Pordenone.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO