Germania prima tra le mete del turismo culturale: Italia beffata anche in questo campo!

ll patrimonio storico e culturale di cui l'Italia dispone è unico al mondo. E su questo non ci sono dubbi. Ma nonostante questo la Penisola non è in testa alle mete del turismo culturale.

In tempi di crisi economica, spread e difficili scelte comunitarie, la Germania viene vista spesso come l'antagonista da contrastare per riaffermare la nostra sovranità. Ma ci sono anche altri campi, oltre quello economico, in cui l'Italia non riesce ad imporsi sui cugini germanici.

Tra le destinazioni culturali europee preferite dai viaggiatori, infatti, la Germania risulta nel 2012, per il terzo anno consecutivo, al primo posto nella classifica. Vari rilevazione (European Travel Monitor, Anholt-GfK Roper Nation Brands Index, IPK International) concordano nell'individuare nei 37 siti tutelati dall'Unesco e nella ricca offerta relativa al turismo culturale e a contatto con la natura i punti di forza dell'attrattività turistica germanica. Una forza che portano la Germania ad essere anche una delle destinazioni maggiormente visitate dagli europei con 45,8 milioni di viaggi. In cima al podio la Spagna (49,3 milioni) e bronzo alla Francia (circa 36 milioni di viaggi).

Un primato che l'Italia, forte di storia millenaria, migliaia di siti archeologici, città antiche, borghi medievali e via dicendo, dovrebbe poter vantare ad occhi chiusi e che invece, ad occhi aperti, ci viene soffiato. Naturalmente non si tratta di essere nazionalisti ma al contrario di sperare - viste i precedenti, non servirà però a molto - in un rilancio del nostro Paese che punti a valorizzare quello che c'è davvero e non a cementificare il territorio contando sul turismo dei russi che vengono a comperare roba di lusso a saldo negli outlet.

E per ricordarci quanto abbiamo e quanto poco solitamente lo valorizziamo, consiglio una visita alle Scuderie del Quirinale, dove da domani al 9 febbraio 2013 200 opere ricorderanno Augusto, il primo imperatore di Roma, in occasione del Bimillenario della morte. Una luce in fondo al tunnel!

Via | Germany Travel

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO