Das Stue Hotel di Berlino, il salotto danese al Tiergarten

Una ex ambasciata, una severa facciata neo-classica, che nasconde un'anima moderna e trasgressiva. Il Das Stue, l'ultimo arrivato tra i migliori hotel di Berlino.

das stue hotel di Berlino

Il Das Stue, da ambasciata del Regno di Danimarca ad hotel, del reale passato conserva solo la classica e severa facciata; aperto dal 2012, si è subito imposto come uno dei migliori hotel di Berlino.

Qualcuno potrebbe sostenere che poco è cambiato: standard elevati e grande attenzione al dettaglio. Il design neoclassico dell'edificio originale è stato restaurato, e ben completato da una più moderna estensione sul retro del palazzo; insomma, le apparenze sono state salvate. Ma gli architetti hanno avuto di che sbizzarrirsi all'interno, dove hanno creato spazi funzionali, moderni, e mai banali.

Il nome, "soggiorno" in danese, è una dichiarazione di intenti, perché l'attenzione al comfort è evidente in ogni particolare dell'hotel; dalle camere da letto spaziose ed eleganti, alla moderna sala da pranzo.

Dettaglio da non trascurare, il "5 - cinco da Paco Pérez", come si chiama il ristorante interno che offre i sapori della cucina spagnola e mediterranea, è il primo progetto fuori dalla Spagna dello star dei fornelli, Paco Pérez. Ovviamente, non per tutte le tasche.

80 tra stanze e suite, aperto 24, connesso al mondo via Wi-Fi, offre una sala lettura, spa e una palestra, e non si scompone se siamo accompagnati da cani di piccola taglia. Nelle vicinanze dello Zoo, a 15 minuti a piedi dalla Porta di Brandenburgo.

Confinante con la grande oasi verde del Tiergarten, Das Stue, si propone come un rifugio di classe, nel bel mezzo della vita frenetica della metropoli.

Vedi La Torre della TV, 17 cose da vedere a Berlino, e l'acquario del Radisson SAS Hotel di Berlino.

  • shares
  • Mail