Scontri e sparatorie a Kingston: meglio evitare la Giamaica, per ora


Fino ad ora sembrava il Messico lo Stato più a rischio a causa degli scontri tra bande armate di narcotrafficanti e truppe governative impegnate nella repressione del traffico della droga. Da oggi invece anche la Giamaica va inclusa nella lista nera, con conseguenti cautele che i viaggiatori devono seguire se intendono recarsi sull'isola.

A causa della decisione del Governo giamaicano di estradare negli Stati Uniti uno dei boss che controllano il traffico di stupefacenti in Giamaica si sarebbero scatenati attacchi armati contro le stazioni di polizia della capitale Kingston: Le autorità giamaicane hanno proclamato lo stato d'emergenza e hanno ordinato di allontanare donne e bambine dalle zone teatro dei violentissimi scontri. In un'area lunga più di un chilometro, e in particolare a West Kingston, gli affiliati ai gruppi criminali hanno eretto barricate utilizzando veicoli, sacchi di sabbia, filo spinato e tutto ciò che hanno potuto trovare.

Il sito del ministero degli esteri, ViaggiareSicuri, non ha ancora diramato allarmi relativi alla Giamaica: se pensate di partire verso quei lidi vi consiglio però di tenervi aggiornati sull'evoluzione degli eventi...

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO