Le ceneri del vulcano islandese arrivano anche in Italia; si attendono le decisioni dell'ENAC

Nube di cenere
Nella figura la situazione relativa alla nube di ceneri prevista per le 6 di questa mattina dal Met Office inglese, il centro di controllo utilizzato da tutte le autorità aeronautiche europee per i provvedimenti di apertura o meno degli spazi aerei in presenza di eruzioni vulcaniche; la nube di cenere ha investito anche il nostro paese, arrivando dalla penisola iberica, dove tre scali sono stati chiusi (oltre ad altri 5 aeroporti in Marocco).

Intanto l'ENAC ha fatto chiarezza su compiti e responsabilità, comunicando che a lei solo compete decidere se, e quando chiudere gli aeroporti italiani; inutile quindi interrogare al riguardo l'ENAV o il Ministero dei Trasporti. Nello stesso comunicato l'ente di controllo ci informa che sta lavorando insieme ad Alitalia per organizzare un sistema di monitoraggio in loco, ovvero nei nostri cieli.

L'ultimo comunicato dell'ENAC impegna l'ente a dare "tempestiva comunicazione", comunicazione che nel momento in cui sto postando (7:34), risale a ieri (nessuna indicazione dell'ora), e non prevede al momento la chiusura di alcuno aeroporto italiano.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO