Da vedere a Istanbul: il Palazzo Topkapi

Una sala del Palazzo Topkapi

Non si può visitare Istanbul e perdersi questo palazzo, residenza dei sultani ottomani per quattrocento anni, dal 1453 fino al 1853. Questo immenso complesso oltre che residenza dei sultani era una vera città nella città ed ospitava le migliori scuole, il tesoro dell'Impero Ottomano, e, nell'ultimo periodo, anche gli harem del sultano e funzionava da centro amministrativo, culturale e religioso della antica Costantinopoli.

Il Palazzo Topkapi è diviso in quattro cortili, tutti collegati tra loro: impossibile parlare di tutto quello che c'è da visitare in questa sede, quindi mi limito a linkare alcuni dei must-see, come l' Hagia Irene Museum, una chiesa bizantina del XI secolo ora adibita a museo, il Çinili Köşk (Padiglione delle Ceramiche) datato 1472, la Torre della Giustizia, la sezione degli harem, il museo dei tesori, e le sacre reliquie dell'Islam, custodite qui dal sedicesimo secolo. Questi alcuni dei luoghi più importanti all'interno del complesso, ma la lista è riduttiva anche perchè le sale interne sono tutte più che meritevoli di una visita, come testimonia la suggestiva foto qui in alto.

Il palazzo è aperto al pubblico tutti i giorni tranne il martedì dalle 09 alle 17, e i biglietti sono acquistabili direttamente all'ingresso del primo cortile. Vista la grandezza del complesso vale la pena arrivare di mattina presto. Inoltre, come se i tesori all'interno non bastassero, da qui si gode di una splendida vista sul Bosforo al tramonto.

Foto | Axiepics

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 22 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO