Cosa vedere a Barcellona: i resti della città romana

Gli scavi dell'antica Barcino a Barcellona

Tra ramblas, belle spiagge, vita notturna e le onnipresenti e stupende opere di Gaudì si tende a dimenticare che Barcellona ha origini molto antiche: molti studiosi attribuiscono la nascita della città al 218 a.C., ad opera dei cartaginesi, più precisamente del generale Hamilcar Barca (da qui il nome della città), padre di Annibale.

Un "pezzo" dell'antica Barcellona giace, un pò nascosto a causa della poca pubblicità, nei sotterranei del Museu d'Història de la Ciutat: qui è infatti possibile ammirare le rovine della antica città romana, Barcino. Ci troviamo esattamente sotto Plaça del Rei, a sua volta una delle piazze più antiche della città.

Nei sotterranei è possibile passeggiare tra il forum, case, piazze, mosaici, negozi di origine romana e tornare così indietro nel tempo di circa duemila anni. Un modo interessante e diverso di scoprire l'antica Barcellona, solitamente trascurata a causa, o per merito scegliete voi, dalle "nuove" attrazioni, come quelle citate all'inizio di questo post.

Foto | Laura Padgett

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO