Tre musei da non perdere a Tallinin in Estonia

Tallin l'estone, la tedesca Reval, l'antico centro medievale, oggi protetto dall'UNESCO, oggi offre ai turisti, anche diverse ed interessanti esposizioni museali.

Il museo kumu di Tallin

Non rientrano certo tra i 20 musei più visitati al mondo, ma Tallin, la storica capitale dell'Estonia, può vantarsi di offrire ai turisti diverse ed eccellenti esposizioni museali, che possono interessare anche il viaggiatore più easy, quello che sceglie i city break, e preferisce gironzolare per strade e vicoli, in ricerca dell'angolo più caratteristico per uno scatto fotografico, o del souvenir più strano, da riportare a casa.

Lennusadam Seaplane Harbour, in questo momento, il museo più visitato di tutto il paese. Si tratta di un museo marittimo che illustra la storia e l'esplorazione del piccolo, ma importante stato baltico. Le sale espositive comprendono anche gli hangar, dove una volta riparavano gli idrovolanti, e che oggi espongono 9 navi e il sottomarino Lembit, la star del museo. Attraccato sul molo, anche il rompighiaccio "Toell il Grande".

Un museo pieno di informazioni, che richiede la partecipazione attiva dei visitatori. Vicino anche ad una ex base militare, dove sono visitabili carri armati dell'ex URSS. Consigliato alle famiglie con bambini. Apre dalla 11 alle 17, 19 euro il biglietto per la famiglia.

Il KUMU, il museo d'arte contemporanea estone, a lungo il museo più popolare del paese. Nonostante abbia perso il "trono" del più visitato, il KUMU rimane un'istituzione nel panorama culturale dell'Estonia.

Aperto solo nel 2006, appena due anni dopo, è stato premiato come il museo Europeo dell'anno. Non solo un museo dedicato alla raccolta, conservazione ed esposizione, ma anche uno spazio polifunzionale per esprimere attivamente la propria creatività.

Poco distante dal centro cittadino, in due ore di visita permette di cogliere il meglio dell'espressività artistica della moderna estone, che sorprende, se contrapposta a quella storica ben rappresentata nella città vecchia. Una libreria ed un ottimo caffè e biglietti d'ingresso per famiglie a 10 euro.

Eesti Vabaõhumuuseum, il museo all'aria aperta estone, anche noto come Rocca al Mare, è un museo etnografico all'aria aperta, e per questo motivo, aperto da aprile a settembre.

Detta così sembra una cosa noiosa. Ma se proviamo a "venderlo" come la ricostruzione, a dimensioni reali, di un antico villaggio estone di pastori e pescatori del XVIII secolo, allora si capisce perché si tratta di una delle attrazioni più visitate di Tallin.

A meno 10 chilometri dal centro della città, il villaggio, aperto già nel 1957, comprende una settantina di edifici, tra i quali, oltre le normali abitazioni, anche una chiesa, una pensione, la scuola, alcuni mulini, e una stazione dei pompieri.

Gli edifici sono stati ricostruiti con i diversi stili estone, per dare un quadro d'insieme del paese. Volendo, si può organizzare un pic nic all'interno. Visto che c'è parecchio da camminare, anche solo per arrivare dalla fermata del bus, consigliato a chi è in forma. 12 euro il biglietto per le famiglie.

Vedi anche La Cattedrale Alexander Nevsky a Tallin in Estonia e la Torre della TV di Tallin.
Foto Wikimedia Commons.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO